I pro e contro di alcune delle diete più conosciute

Tutti vorremmo un fisico fantastico e longilineo, in particolare quando arriva la bella stagione così ricorriamo a tutti i tipi di dieta che incontriamo

Due periodi classici da dieta sono: la fine delle festività natalizie e l’arrivo della bella stagione. Nel primo caso perché le festività ci hanno portato a abusare del cibo, nel secondo caso perché abbiamo passato l’inverno facendo i pigri e non vogliamo metterci in costume con quella ciccia in più. Buttarsi sulla prima dieta che capita, però, non è assolutamente salutare. Tutte le diete, ai pro, abbinano i contro, ed è per questo motivo che ci si deve rivolgere ad un dietologo che valuterà tutte le caratteristiche della persona prima di redigere un regime dietetico. Questo solo se siete molto sovrappeso, diversamente, quei 4/5 kg in più si possono perdere con un po’ di movimento e una buona alimentazione equilibrata. Comunque può essere utile conoscere vantaggi e svantaggi delle diete più diffuse.

dieta senza carboidrati

Weight Watchers

La Weight Watchers da moltissimi anni lavora nel campo delle diete per combattere, in particolar modo, il problema dell’obesità che colpisce un’elevata percentuale degli abitanti negli Stati Uniti. Da noi è conosciuta, più che altro, per i suoi prodotti, ma realizza, ogni anno, delle vere e proprie campagne mirate ad uno stile di vita più sano. L’ultima idea è stata quella di assegnare di punti agli alimenti. Più punti ha un alimento, meno è sano. La dieta promette di perdere 1 kg in una settimana e non vieta nessun alimento ma il programma scelto è molto costoso e, in particolare, una volta terminato non garantisce il mantenimento del peso.

Jenny Craig

Si tratta di una dieta in cui bisogna limitare grassi e calorie per perdere peso. Per perdere peso bisogna seguire accuratamente il programma che ingloba ricette e alimenti preconfezionati. Chi segue questa dieta ha un appuntamento settimanale con i consulenti (si potrebbero chiamare più ex seguaci poiché non si tratta di nutrizionisti, ma di persone che hanno testato il prodotto) per stabile i progressi del programma. I pasti vengono consegnati a casa ma, oltre ad essere un metodo molto costoso, è piuttosto costrittivo poiché non ci si può permettere un piatto fatto in casa o un insalata al ristorante.

Dieta volumetrica

Il nome spiega già il metodo. L’intento è quello di far consumare grandi quantità di cibo a basso contenuto calorico. Questo permette di perdere peso, senza ridurre le quantità. Psicologicamente può essere molto utile, ma è una dieta che non ha un programma ben specifico. Se vogliamo possiamo considerarla più come uno stile alimentare. Il vantaggio è che difficilmente ci si sente affamati, lo svantaggio è che si tratta di una dieta in cui sono contemplate solo frutta, verdura, cereali, fiocchi, latte scremato e, eccezionalmente, carne bianca.

Programma HMR

I seguaci di questa filosofia alimentare sostengono che basta sostituire i pasti con frullati di frutta e verdura e barrette nutrizionali per perdere 1 kg a settimana. Al tutto, ovviamente, bisogna aggiungere 20/30 minuti di attività fisica. Con questa dieta si perde sicuramente peso ma non si può certo considerare equilibrata e varia poiché i beveroni che vengono consegnati, dopo poco, hanno tutti lo stesso sapore.

Dieta crudista

Sicuramente è una dieta ottima per chi non adora cucinare, poiché si consumano solo verdura, frutta, bacche e noci, rigorosamente crude. Insomma, come faceva l’uomo preistorico prima di scoprire la carne e il fuoco. Vietato tutto quello che è stato elaborato, raffinato e pastorizzato. Niente farina, sale e caffeina. Troppo restrittiva, sbilanciata e bisogna seguire tantissime regole, però si cala.


Un’alimentazione bilanciata abbinata ad un po’ di movimento è sicuramente la soluzione giusta e per perdere più peso meglio rivolgersi a specialisti seri.
La dieta deve diventare una filosofia di vita, non una schiavitù.

Queste sono solo alcune delle diete più seguite, ma ce ne sono molte altre come bigger loser, dieta flessitariana, dieta slim fast, dieta vegan e la dieta senza carboidrati.