Tortelli, Tagliatelle e Tigelle: le tre colonne della cucina emiliana

Sono tre e i loro nomi iniziano tutti il la lettera T, che cosa sono? Sono le tre colonne della cucina emiliana: tortelli, tagliatelle e tigelle, tre formati per raccontane la storia unica e irripetibile della cucina emiliana. Il nostro sarà un viaggio alla scoperta delle tradizioni e dei sapori di questa terra.

Decisi a darvi il maggior numero di informazioni e soprattutto di farvi venire l’acquolina, portandovi alla scoperta di consistenze e sensazioni ci siamo fatti strada tra uova, olio, farina e qualche ingrediente segreto della tradizione per raccontarvi i piatti e, attraverso di loro, la storia di una terra unica, l’Emilia.

Tortelli, Tagliatelle e Tigelle: le magnifiche T della cucina emiliana

Raccontare la storia della cucina emiliana attraverso i suoi piatti simbolo non è facile, tanto che, per riuscire nell’impresa ci siamo affidati a Officina Emiliana (www.officinaemiliana.com), il fast food gourmet che si trova a San Giuliano Milanese (MI) e presso il centro commerciale Mondo Juve a Vinovo (TO), che ha scelto proprio la cucina emiliana per dar vita ad un nuovo tipo di ristorazione a metà strada tra tradizione e innovazione. Ci siamo rivolti a chi la pasta la conosce, a chi la vende, ogni giorno, oltre a proporla nei piatti della tradizione emiliana. Ci siamo rivolti a chi ha scelto la tradizione come punto di partenza per una nuova ristorazione veloce che sappia esaltare i prodotti del territorio e proporli in una nuova veste.

Tortelli tagliatelle tigelle

Tortelli, il simbolo dell’Emilia

Se l’Emilia dovesse scegliere il suo simbolo questo potrebbe essere il tortello o tortellone di magro con ripieno di ricotta, parmigiano e prezzemolo. Il tortellino diventa un pò più grande, cambia nel ripieno, e diventa uno scrigno in grado di contenere gusto e consistenza a partire da ingredienti semplicissimi. Una vera e propria bontà da gustare con burro e salvia o con il ragù. Ma le varianti non fisico qui: il tortello può essere declinato in tantissime varianti, può avere un ripieno di carni cotte, parmigiano, noce moscata e salumi come mortadella e prosciutto ed essere di nuovo semplicissimo e gustoso, custodendo al suo interno solo ricotta e spinaci. A voi l’ardua scelta di trovare il gusto che più vi piace oppure di cedere alla gola e di provarli tutti e se siete a Torino o a Milano potete tranquillamente rivolgervi a Officina Emiliana che porta a casa vostra il sapore originale della cucina tradizione emiliana.

Tagliatella, la regina della cucina emiliana

La tagliatella è la regina della cucina emiliana e, a differenza di quanto si possa pensare, non è il piatto della domenica ma un piatto che in Emilia si gusta quasi quotidianamente, ogni volta che si ha voglia di assaporare la tradizione e di assaggiare qualcosa di unico preparato a casa magari dall’esperienza di mamme e nonne. Esperienza che puoi rivivere chiunque, a San Giuliano Milanese (MI) o a Vinovo (TO), scelga di fare un salto da Officina Emiliana che ogni giorno propone tagliatelle fresche che si possono portare a casa e condire con il ragù (sempre disponibile nel ristorante). C’è chi, in Emilia, per preparare le tagliatele, su un chilo di farina impasta più di 12 tuorli e la pasta, oltre ad assumere quel colore inconfondibile, assume un sapore unico, magico, che poi viene esaltato dal condimento preparato con lo stesso amore e la stessa cura. È una magia che si ripete ogni giorno, in cui la “zdora" prende la spianatoia, la farina e tuorli e con la sua incredibile maestria impasta e poi tira, con il matterello, una sfoglia sottilissima che poi taglia sapientemente con un coltello affilato. Una magia che si può vivere e condividere da Officina Emiliana a Torino e a Milano.

Tigella grande gusto e piccole dimensioni

La tigella è un altro simbolo della cucina emiliana. Ritorna anche qui il concetto di impasto me qui alle uova si sostituisce l’olio e più che pasta fresca si tratta di un soffice panino della tradizione emiliana, uno scrigno in grado di valorizzare qualsiasi cosa venga messa al suo interno. Quella di Officina Emiliana rispetta la tradizione e può essere declinata in tantissimi modi può essere portata via per un Tigella Party oppure gustata all’interno del ristorante nelle sue gustosissime variazioni.